Data 01/03/2017

La Costruzione Delle Alpi. Incontro con Antonio De Rossi

Il Trentino

Il grande affresco di Antonio De Rossi su “La costruzione delle Alpi”, iniziato con la pubblicazione del volume Immagini e scenari del pittoresco alpino (1773-1914) vincitore nel 2015 del Premio Rigoni Stern e del Premio Acqui Storia, trova ora pieno compimento in questo nuovo volume dedicato al modernismo alpino (1917-2017). L’opera rappresenta un inedito sguardo sull’universo delle Alpi, indagato nel suo emergere come autonomo soggetto di storia e inteso come l’insieme delle sue componenti materiali e simboliche, delle sue “trasformazioni” e delle sue «rappresentazioni» nel corso di un processo che dal Settecento giunge fino ad oggi. Lo spazio montano è qui analizzato a partire dai due fenomeni che ne hanno occupato la scena durante il Novecento: da un lato, l’esplosione del turismo, con i suoi processi di infrastrutturazione e urbanizzazione, con l’invenzione delle stazioni invernali e dell’architettura moderna alpina, con il consumo sciistico e automobilistico della montagna e la nuova idea di salute e di organizzazione del tempo libero; dall’altro, lo spopolamento, con la dissoluzione dei modi di vivere storici e l’abbandono delle aree vallive, e con il tentativo di determinare nuove funzioni e progettualità. Antonio De Rossi, architetto, è professore ordinario di Progettazione architettonica e urbana, e direttore del centro di ricerca Istituto di Architettura montana, presso il Politecnico di Torino. Discuteranno con l’autore Marco Piccolroaz, Annibale Salsa, Bruno Zanon. Introduce e modera Gianluca Cepollaro, Direttore tsm-step Scuola per il governo del territorio e del paesaggio.