Data 08/03/2017

Giovedì 9 marzo dalle 14 alle 16.30 incontro pubblico

ladigetto.it

Paesaggio & Agricoltura. FEM e TSM-step insieme per la formazione e l’educazione al paesaggio con eventi, mostre e seminari sul paesaggio agricolo 

Il 14 marzo prossimo si celebrerà la prima Giornata nazionale del Paesaggio istituita, nello spirito della Convenzione Europea del Paesaggio. 
Per l’occasione dal 9 al 14 marzo la Fondazione Edmund Mach e la TSM-step, Scuola per il governo del territorio e del paesaggio, organizzano una serie di attività educative dedicate alla relazione tra paesaggio ed agricoltura destinate sia agli studenti dell'Istituto Tecnico Agrario che ad esperti e liberi professionisti. 
Le attività si inseriscono come corollario all'inaugurazione in FEM della mostra didattica «Il paesaggio del Trentino. Un percorso tra natura e interventi umani». 
Giovedì 9 Marzo, dalle 14 alle 16.30, in aula magna, si terrà un seminario dal titolo «Il paesaggio agrario: un’astrazione con i piedi per terra».
Durante il pomeriggio FEM e STEP si confronteranno sulla tematica del rapporto tra paesaggio ed agricoltura grazie all'intervento di esperti di entrambe le istituzioni.
 
Giovedì 9 marzo, alla presenza dell'assessore Carlo Daldoss, in un incontro dal titolo «Il valore del paesaggio» dedicato agli studenti delle classi quarte e quinte dell'Istituto Tecnico Agrario, gli esperti della STEP proporranno alcune riflessioni di carattere generale sul concetto di paesaggio e sulla sua relazione con l’agricoltura; gli studenti diventeranno poi protagonisti attivi presentando alcuni casi di studio sviluppati durante il corso dell'attività didattica. 
Nel pomeriggio, dopo l'inaugurazione della mostra presso il Palazzo della ricerca e della conoscenza, a cui parteciperà Romano Masè, Dirigente del Dipartimento Territorio, Agricoltura, Ambiente e Foreste, si terrà il seminario «Il paesaggio agrario: un’astrazione con i piedi per terra» dove esperti di FEM e step si confronteranno su come paesaggio ed agricoltura si influenzano reciprocamente nella loro evoluzione. 
 
Gli interventi saranno dedicati ad un target più adulto, coinvolgendo liberi professionisti, studenti universitari e della formazione post-secondaria.
Il 14 marzo sono previste visite guidate alla mostra «Il paesaggio del Trentino». 
L’esposizione compone un quadro sintetico tanto degli aspetti materiali del paesaggio quanto dei significati che i diversi elementi che lo compongono assumono per le singole comunità. 
A tali fatti materiali e immateriali corrispondono dei valori che vanno preservati e trasmessi alle generazioni future. 
La mostra, costituita da quindici pannelli mobili, è stata pensata innanzitutto per le scuole secondarie di primo e secondo grado.