Data 15/02/2017

Atelier progettazione architettonica. Presentazione dei lavori

Centrale idroelettrica di Santa Massenza



L’Osservatorio del Paesaggio della Provincia autonoma di Trento ha realizzato attraverso la step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio l’Atelier di progettazione architettonica nel paesaggio. Ideato come azione formativa, l’Atelier costituisce un’esplorazione, in termini pratici e concreti, di temi progettuali in campo idroelettrico emblematici dal punto di vista architettonico e paesaggistico, presenti sul territorio provinciale. Grazie alla partnership con Hydro Dolomiti Energia, l’iniziativa si è rivelata un’occasione importante per la promozione della qualità architettonica. Sono tre i casi di studio che con coordinamento di Giulio Andreolli, Direttore dell’Atelier, sono stati sviluppati sul rapporto tra produzione idroelettrica e rapporto con il paesaggio.

La presentazione dei lavori si svolgerà alla Centrale di Santa Massenza presso la Sala Conferenze alla presenza di Carlo Daldoss, Assessore alla Coesione territoriale, Urbanistica, Enti locali ed Edilizia abitativa della Provincia autonoma di Trento. Interverranno Giulio Andreolli, coordinatore del Comitato tematico dell’Osservatorio del Paesaggio, Lorenzo Cattani, Amministratore delegato di Hydro Dolomiti Energia e Gianluca Cepollaro, Direttore step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio.

A seguire saranno presentati i lavori realizzati dagli allievi dell’Atelier. Il caso “Produzione idroelettrica e trasformazioni del paesaggio”, ha affrontato, con la supervisione dall’architetto Markus Scherer, la valorizzazione turistico-culturale della valle Daone, uno dei sistemi territoriali più affascinanti lasciati in eredità dalla trasformazione del paesaggio alpino dovuta all’industria idroelettrica.  Il secondo studio coordinato dall’architetto Alberto Winterle, in val di Sole in un’area posta nel Parco nazionale dello Stelvio, affronta la progettazione di un’opera di presa ed una piccola centrale approfondendo allo stesso tempo i temi della produzione idroelettrica, dell’inserimento paesaggistico e della difesa del territorio dal rischio idrogeologico. Il terzo ed ultimo caso, che ha avuto la supervisione dell’architetto Walter Angonese ha approfondito la progettazione delle cabine elettriche, oggetti pubblici che devono saper essere un buon esempio di inserimento di infrastruttura nel territorio trentino. Al termine dell’incontro verranno consegnati gli attestati di partecipazione.

Programma

INTRODUZIONE

Carlo Daldoss, Assessore alla Coesione territoriale, Urbanistica, Enti locali ed Edilizia abitativa della Provincia autonoma di Trento
Giulio Andreolli, Direttore dell’Atelier di progettazione architettonica nel paesaggio
Lorenzo Cattani, Amministratore delegato di Hydro Dolomiti Energia
Gianluca Cepollaro, Direttore step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio

PRESENTAZIONE DEI LAVORI

10.00 CASO STUDIO 1 - Produzione idroelettrica e trasformazioni del paesaggio
Tutor Markus Scherer
Partecipanti Giuseppe Altieri, Enrico Dalla Villa, Paolo Guidotto, Giacomo Longo, David Marchiori

10.30 CASO STUDIO 2 - Produzione idroelettrica e rapporto con il paesaggio
Tutor Alberto Winterle
Partecipanti Maddalena Simoncelli, Fabio Binelli, Alberto Cipriani, Michele Dematté, Enrico Depetris

11.00 CASO STUDIO 3 - Manufatti tecnologici a carattere seriale
Tutor Walter Angonese, Francesco Flaim
Partecipanti Josephine Amaddeo, Laura Gobber, Rodolfo Basso, Emiliano Leoni, Paolo Piccinni

11.30 CONCLUSIONI E CONSEGNA ATTESTATI DI PARTECIPAZIONE